Dopo aver pensato e ripensato per giorni e giorni a un nome, dopo aver spremuto il cervello nostro e dopo aver chiesto aiuto a parenti e visitatori del blog senza riuscire a trovare un nome abbastanza carino che rendesse l’idea di ciò che vogliamo trasmettere, finalmente ci siamo.

Hai presente il cosiddetto “tam tam mediatico”, e cioè la diffusione di informazione col massimo impegno da parte di televisione, radio e giornali?

Anche noi faremo un “tam tam” per diffondere il più possibile il nostro messaggio. E vogliamo che raggiunga tutte le persone del nostro pianeta. Tutta l’umanità. Affinché si diffonda l’umanità, intesa stavolta nel significato di “bontà”, “empatia”, “rispetto per gli altri”.

Tam tam è anche l’onomatopea del tamburo che suona. E ci siamo immaginati il suono del nostro tamburo, metafora del messaggio contenuto nel nostro programma educativo, che raggiunge le orecchie di gruppi di persone a cui viene la voglia di suonare, accrescendone la diffusione, per dare origine a un’onda sempre più grande e pervasiva che coinvolga sempre più persone

E allora… UMANITÀMTÀM.

Adesso tocca a Claudia Fazio, esperta di grafica conosciuta grazie all’ottima banca del tempo TimeRepublik, che creerà il logo.

Dai dai dai!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment